L’Inps comunica che da aprile i pensionati che ricevono un trattamento tra tre e quattro volte il minimo riceveranno un assegno comprendente una rivalutazione al 100% (e non più al 97%): si tratta di un lieve aumento per chi riceve tra i circa 1.540 e i circa 2mila euro. Inoltre nell’assegno di aprile saranno compresi anche i mancati aumenti dei tre precedenti mesi del 2020.

Pasquale Marcone