La Notte dei Musei 2019 quest’anno è in programma sabato 18 maggio: tantissimi i musei che rimarranno aperti anche di notte in via straordinaria. Gli orari varieranno a seconda della struttura e il costo del biglietto di ingresso avrà un valore simbolico di 1 euro.

Pensata per avvicinare un nuovo pubblico all’ambiente dei musei attraverso attività appositamente organizzate per questo evento, La Notte dei Musei consentirà al visitatore di dialogare con le collezioni permanenti, senza dover pensare agli orari di chiusura.

Il museo nazionale d’arte antica e moderna custodisce una collezione costituita quasi esclusivamente da opere pittoriche, con una specializzazione in dipinti della scuola veneta e lombarda. Nel 1776 fu Maria Teresa d’Austria a creare il nucleo originario della permanente, poi istituita ufficialmente nel 1809 come raccolta di opere che dovevano servire da esempio agli studenti dell’Accademia. In seguito, quando Milano divenne capitale del Regno Italico, Napoleone trasformò Brera in un museo dove esporre le tele provenienti da tutti i territori conquistati dalle truppe francesi.

Le collezioni d’arte delle Gallerie d’Italia di Milano sono custodite all’interno di tre pregevoli edifici di piazza della Scala: Palazzo Brentani, Palazzo Anguissola Antona Traversi e l’ex Banca Commerciale Italiana. La sede museale, inaugurata il 3 novembre del 2011, include il patrimonio artistico e architettonico di Intesa Sanpaolo, oltre alle opere della Fondazione Cariplo della città. Oltre che a Milano le Gallerie d’Italia hanno sede anche a Napoli e Vicenza.

Pasquale Marcone