Il 19 febbraio 2019 il nostro satellite è apparso più grande del solito: il diametro della Luna infatti è risultato maggiore del 7 % e la luminosità del 30%.

Si verifica il bellissimo effetto ottico quando la Luna Piena si trova al suo perigeo, ossia nel punto di minima distanza dal pianeta Terra – che sarà di circa 356.761 chilometri – queste due condizioni danno quindi luogo alla Superluna (il termine non è strettamente scientifico ma rende bene l’idea).

Lo spettacolo naturale è stato di grande impatto, ad occhio nudo si è potuta ammirare la lune come non l’abbiamo mai vista in precedenza.

Nei prossimi anni l’effetto dell’aumento delle dimensioni apparenti della Luna sarà particolarmente scenografico in queste date: il 21 gennaio del 2023, il 25 novembre del 2034, il 13 gennaio del 2036.

 

Pasquale Marcone